Si è verificato un errore nel gadget

domenica 20 dicembre 2009

Brittany Murphy



Brittany Anne Murphy *1977 +2009.

Eh?



Io penso solo che se facessi una cosa simile al mio cane (un beagle, proprio come quello della foto) verrei sbranato all'istante, ma non ucciso... Rimarrei in vita il tempo necessario a vedere la distruzione della scimmietta da circo...

Well... Scooby Doo me lo ricordavo meno aggressivo...


Dite la verità... Se Velma Dinkley fosse stata come questa Velma, non credo che Fred avrebbe perso tempo con Daphne...
Vorrei farvi notare la finezza del cuore recante la scritta "RIP F+S+D" disegnato sul furgoncino.
Notevole.

Chi direbbe di no...



A siffatto invito? Se poi ci aggiungiamo che le due signorine di regalano pure la t-shirt con il punto esclamativo...
Che dire. Sono le 3,41 del mattino, posso permettermi di essere un pochino esaurito!

venerdì 27 novembre 2009

Internet. Premio Nobel per la Pace

Non sono impazzito. E' un'idea seria, che purtroppo non e' mia. Candidare l'intera rete al Premio Nobel per la Pace. Che alla fine vuol dire candidare tutti noi internauti al Premio Nobel per la Pace. Perche' la pace non puo' essere di uno solom la pace siamo tutti noi.
Internet, la cosa che ha cambiato il mondo. Se non hai internet non sei nessuno. Perfino io ho questo blog. Perfino io faccio parte della rete...
Ma perche' il Nobel? Pensate alle immagini di teheran... Se non ci fosse stato twitter, la tragedia di migliaia di persone sarebbe passata pressoche' inosservata.
Perche' con Internet possiamo viaggiare senza spostarci, rivedere persone che non incontravamo da anni. Possiamo incontrare persone nuove.
Internet e' uno strumento. Uno strumento che, se usato bene, puo' anche portare alla pace.

Internet, prossimo candidato al Premio Nobel per la Pace.
Dal mio Blackberry

giovedì 29 ottobre 2009

Raffaella Fico.... Qualcuno mi spieghi il perchè.

Esatto. Qualcuno mi spiega perchè Raffaella Fico è in TV? Per carità, è una bellissima ragazza, ma non sa parlare, non sa recitare, non sa ballare, non credo sappia neanche usare il suo corpo (si dichiarava vergine fino a poco fa). Perchè è in TV? Perchè ha fatto il Grande Fratello? Forse si è fatta il Grande Fratello? (no, è vergine). Non riesco a capire. Ha provato a fare Real TV (quanto rimpiango Guido Bagatta... Avete capito bene! Guido Bagatta! Lui era REAL TV!)e faceva tristezza, a Colorado non riusciva a fare nulla (e non DOVEVA fare nulla!!!) adesso è con Enrico Papi che, a quanto pare, dopo Sarabanda non è più riuscito ad avere un programma decente (e non è che Sarabanda fosse questo gran capolavoro, particolarmente verso la fine).
E allora cosa facciamo? Ma si! Prendiamo Raffaella Fico, la mettiamo in TV mezza nuda, giocando sulla sua (presunta) verginità e sul fatto che il 90% della popolazione maschile sarebbe pronta a deflorarla ed ecco fatto il format!
Dov'è la qualità?
Dov'è il prodotto innovativo?
Dov'è l'intrattenimento sano?
Chi ci salverà da Raffaella Fico e dalla sua Verginità?
Verginità talmente sbandierata che ormai è diventata quasi volgare.
Sipario.

domenica 4 ottobre 2009

Viaggio

Viaggio... Momento intimo, di svago e di evasione. Momento di aggregazione. Momento di relax. Momento per meditare e pensare di uccidere il gruppo di vecchiette che viaggiano nel mio stesso vagone. Forse domani saro' sui giornali. Forse no. Dipende da loro. Dipende da dove scendono.
Che palle la vita.
Dal mio Blackberry

martedì 1 settembre 2009

Elogio funebre di uno sfigato

Cosa possiamo dire di Braccio di Culo che non sia già stato detto del Colera? Era brutto, sfigato, vestito da sfigato, con un culo al posto della mano sinistra, gli occhietti piccoli e vagamente porcini, i capelli rossicci, quel maledetto maglioncino verde, sempre lo stesso e quell’orrenda aura di autocommiserazione che lo circondava.

Braccio di Culo faceva schifo, faceva cagare il cazzo e per questo ci piaceva.
Oggi, 1 settembre 2009, Braccio di Culo, il suo blog per l’esattezza, smettono di esistere, il suo autore, il mio amico fraterno Emanuele Tenderini, ha deciso di uccidere la sua creatura, forse spinto da un moto di compassione, forse dal sadismo. Probabilmente non lo sapremo mai.

Braccio Di Culo, maledetto mostro nato per errore, mi mancherai.
Mi mancheranno i momenti passati a ridere delle tue disgrazie, vederti soffrire, urlare, morire… Già, morire, perché sei morto almeno un paio di volte, convinto di aver raggiunto la pace. E invece no! La settimana successiva eri nuovamente vivo e vegeto! Pronto a soffrire! Ancora, e ancora!

Braccio Di Culo, pezzo di merda. Con le tue storie ci hai fatto sentire vicini a te. E allora, anche per questo, Vaffanculo, lurido mostro.

Con affetto,
Paolo Pupin

sabato 1 agosto 2009

deliri, perversioni, evasioni, semplicemente vita.

Musica in lontanza. Non sono i Burzum... Peccato, mi piacevano i Burzum. Comunque non è male, per niente. Sicuramente meglio di tanta merda che si sente oggi.
Sono right? non lo so. Non so neanche perchè me lo sono chiesto... Forse, proprio per questo, sono molto right. Ma alla fine, che cazzo vuol dire: "Sono right"?
Ho appena schiacciato una zanzara, questo mi rende un mostro? No, se vessi ucciso un cagnolino si, ma ho schiacciato una zanzara, questo non mi rende un mostro, la zanzara è un mostro, un mostro orrendo che si nutre del mio sangue... Come un vampiro, ma senza implicazioni erotiche. Perchè l'erotismo serve, senza sesso è uno schifo, è triste. E la tristezza è una merda. Il sesso serve sempre.
Cazzo, la musica è sempre meglio. Brava.
Avete pensato di uccidere una persona? Io si. Spesso, sempre qualcuno di diverso. Mai andato oltre il pensiero, sono troppo buono dentro. Forse dovrei vomitare un po' della mia bontà su questa cazzo di umanità.
Cazzo, quando si avvicina il mio compleanno inizio a delirare... Di solito accade uno o due giorni prima, quest'anno inizio quasi 10 giorni prima... Sarà che sto invecchiando...
Fanculo.

giovedì 30 luglio 2009

Testamento di un cane

L'ho trovato girando su FB. Ve lo pubblico.

AMICO MIO, LA MIA EREDITA' NON E' FATTA DI BENI MATERIALI, MA RESTERANNO TUOI PER SEMPRE L'ALLEGRIA, LA GIOIA DI VIVERE, IL RISPETTO CHE SPERO DI AVERTI INSEGNATO IN TANTI ANNI DI VITA IN COMUNE.

SE SONO RIUSCITO A SPIEGARTI COS'E' L'AMORE DI UN CANE E TU SARAI CAPACE DI REGALARE UN AMORE CHE GLI ASSOMIGLI, ANCHE SOLO UN PO', A QUALSIASI ESSERE VIVENTE, UOMO O ANIMALE CHE SIA, SAPRO' DI AVERTI LASCIATO UN BENE INESTIMABILE E SCODINZOLERO' FELICE TRA LE NUVOLE.

UNA RACCOMANDAZIONE: NON PROVARE A DIMENTICARE, NON CI RIUSCIRESTI. E NON DIRE NEPPURE: "BASTA ANIMALI, HO SOFFERTO TROPPO". SE LO DICESSI, VORREBBE DIRE CHE NON TI HO LASCIATO NULLA.

SE TI HO INSEGNATO L'AMORE, DIMOSTRAMELO, OFFRENDOLO TUTTO A UN ALTRO ANIMALE: TI DARA' ANCHE LUI TENEREZZA, ALLEGRIA ED ANCORA AMORE.
E ALLA FINE TI LASCERA' UN TESTAMENTO COME QUESTO.
COSI', SENZA ACCORGERTENE, CONTINUERAI AD IMPARARE E CRESCERE. ED UN GIORNO CI RITROVEREMO TUTTI IN UN UNICO PARADISO. PERCHE' NON C'E' UN PARADISO PER GLI UOMINI E UNO PER GLI ANIMALI: CE N'E' UNO SOLO PER TUTTI QUELLI CHE HANNO IMPARATO AD AMARE....

giovedì 25 giugno 2009

Wasted Years...



...Cantavano gli Iron Maiden, qualche anno fa. Ma quelli della mia adolescenza sono stati anni perduti. Anzi. E' stato un periodo meraviglioso, passato con gente meravigliosa a fare cose meravigliose!
Due di queste persone meravigliose sono Daniele Finco e Cristina Memo.
Daniele è quello con me nella foto, mentre la Cristina è l'autrice dello scatto. Il luogo del crimine è il concerto dei Negrita, circa 1000 anni fa.
Oggi è riapparsa questa foto, di cui onestamente mi ero completamente dimenticato, e mi sono tornate in mente un sacco di cose... Pomeriggi passati a suonare, a bere, a chiaccherare, trasporti straodinari di letti da una casa all'altra, notti intere a giocare a Resident Evil, un posacenere con 6 mesi di cicche di sigarette.
"Lele! Sono finite le sigarette!!!"
"Cazzo Paolo, come facciamo?"
"Cri, vai tu a prenderle?"
Dovevamo diventare una grande rock band. Forse lo siamo diventati in un altro Universo.

Ragazzi. Vi voglio bene.

lunedì 22 giugno 2009

Gli Dei del Rock ci hanno ascoltato.

E ieri, 21 giugno 2009, non ha piovuto, non era freddo, non era neanche troppo caldo. Era una giornata perfetta. Perfetta per ricordare un amico che ci ha lasciati troppo presto, perfetta per passare qualche ora assieme urlando canzoni contro il cielo, perfetta per festeggiare il compleanno di quell'amico che ieri avrebbe compiuto 30 anni.
La Mente di Tetsuya ha perso la voce di Alberto, ma ieri sera il nostro Capitano era sul palco, assieme a tutti quelli che lo hanno conosciuto e che gli hanno voluto bene.
Un susseguirsi di emozioni, di canzoni, di lacrime e di risate.
Fino all'una di notte, fino a quando sul megaschermo non sono finite le immagini di Alberto.
Ancora una volta, Capitano, noi con te diventiamo i Corsari delle stelle.

venerdì 12 giugno 2009

Abbiamo ufficialmente un problema.

Milano, bimbo suicida a nove anni
per aver preso una nota in condotta

E' accaduto a Truccazzano, nell'hinterland del capoluogo lombardo
di Gabriele Cereda
Prende una nota in condotta alla scuola elementare e si impicca a nove anni. Un bambino di Truccazzano, hinterland di Milano, ieri pomeriggio si è tolto la vita stringendosi il collo con un laccio di tela al lampadario della sua cameretta. Sotto choc la cittadina, mentre divampano le polemiche per le punizioni facili. Alla scuola elementare Fratelli Ferradini, in via Dante, i compagni e gli insegnanti sono disperati. Era tutto pronto per la festa di fine anno, invece si ritroveranno al funerale di un bambino.

Il piccolo non ha retto alla vergogna di quel richiamo ufficiale preso a pochi giorni dalla fine della scuola. Tornato a casa, col suo fardello, ha mostrato il libretto scolastico con il richiamo alla mamma. Una sgridata, ma nulla di più. Tutto sembrava essere finito. Ma non era così. Dentro di sé covava rabbia e frustrazione per essere stato ripreso davanti alla classe. Ha aspettato che la madre uscisse di casa per mettere in atto il suo piano: farla finita. Sono attimi drammatici, cerca qualcosa con cui soffocarsi. È questione di istanti, la donna si è allontata di pochi isolati per una rapida commissione. Al suo rientro lo chiama. Ma la vocina del bimbo non risuona per casa. Uno strano presentimento la guida in cameretta. Appena apre la porta, davanti agli occhi le si para la scena che nessun genitore può reggere.
Da Repubblica.it

Se un bambino di 9 anni si uccide per una nota, allora abbiamo un grosso, grossissimo problema, perchè a 9 anni non puoi avere chiaro il concetto di morte, non puoi avere pensieri di suicidio, non puoi. A 9 anni, se prendi una nota la tua massima paura dev'essere tua mamma che ti sequestra la playstation, non puoi pensare di toglierti la vita a 9 anni.
9 anni. Faccio fatica ad accettare questa cosa.
A 9 anni sei solo un bambino. A 9 anni devi essere libero di prendere una nota, perchè sei un bimbo e sei esuberante, gioioso e felice. A 9 anni non puoi legarti una corda al collo per impiccarti al lampadario di casa.

Chissà adesso a chi daranno la colpa.

mercoledì 27 maggio 2009

Momento di svago.

Tutti quanti sapete cos'è il "Cioè", ma si, quella meravigliosa rivista con la copertina adesiva che tutte le nostre amiche comperavano e tutte loro usavano le cazzatine in omaggio... Il Cioè era famoso anche per i consigli di natura sessuale che elargiva... Esistono già migliaia di siti che raccolgono questi "consigli", però su nonciclopedia ho trovato la parodia alle domande fatte al Cioè. Parodia che vi ripropongo qui sotto:


* Posso perdere la verginità baciando il mio ragazzo?;
* I pantaloni del mio ragazzo si sono bagnati ed io ero vicino a lui, sono incinta?;
* La mia migliore amica ha baciato il mio ragazzo. Adesso mio figlio crescerà nel suo utero?.
* Sono un ragazzo di 17 anni e non riesco ad eiaculare. Ho qualche problema?
* È vero che se mi masturbo corro il rischio di diventare cieco?
* Ho 12 anni e non ho mai avuto il ciclo. L'altra sera un ragazzo mi ha chiesto di baciarlo e cosi ho fatto. Sono affetta da AIDS?
* È vero che se dopo un rapporto sessuale ci si fa una lavanda con la coca-cola non si resta incinta?
* Ho baciato la mia ragazza. Sono incinto?
* 10 mesi fa ho fatto l' amore con il mio ragazzo, ora sono incinta?
* Sono una ragazza di 14 anni. Ieri Kevin, il bonazzo di 22 anni della mia scuola, ha salutato una mia amica. Sono incinta?
* Ho 7 anni e non mi vengono le mestruazioni. Sono incinta?
* Ho mangiato un Kinder Sorpresa col mio ragazzo. Sono incinta?
* Ciao, mi chiamo Giuseppe e non ho ancora avuto i ciclo. Sono incinto?
* Ciao, il mio ginecologo dice che sono incinta. Sono incinta?
* Ciao, ho rapporti sessuali 3 volte al giorno senza precauzioni, sono 9 mesi che non mi viene il ciclo e ho una pancia enorme, sto per morire?
* Ciao, ho avuto un rapporto sessuale completo senza precauzioni col mio ragazzo che però aveva un preservativo nel portafogli, sono comunque a rischio gravidanza?
* Ciao, mi chiamo marco e ho 16 anni. la mia ragazza ha il pene. sono incinto?
* Ciao, ieri mi sono masturbata pensando al mio ragazzo. Partorirò dal cervello?
* Una mia amica mi ha detto che è incinta. È vero?
* Ma i bambini arrivano solo se faccio sesso con la cicogna?
* È vero che se faccio pìpì da seduto godo?
* Mi masturbo pensando a un'ape e un fiore, è normale?
* Ciao, mi chiamo Giacomo e ho 43 anni. non ho mai avuto la ragazza, ma un giorno su un video ne ho vista una senza reggiseno. Sono incinto?
* Ciao,sono incinta?
* Ciao,è incinta?

Ora, il punto è che alcune di queste temo siano vere...

lunedì 18 maggio 2009

Musica. Senza Paura.

Esatto! Venerdì sera, dopo tempo immemore, sono stato ad un concerto. Suonavano i Fearless Band, il fatto che il mio amico fraterno Dario, sia il chitarrista di questa band non conta! (ve lo giuro!!!)
Scherzi a parte, da anni non ascoltavo buona musica dal vivo (credo circa dai tempi del concerto dei Pink Floyd a Venezia) e questi ragazzi, guidati dalla potente e sapiente voce di Micaela Penzo hanno saputo regalarci due ore abbondanti di buona musica dai Boston agli Eagle passando per Mina! Finalmente qualcosa di nuovo nel panorama musicale locale! In un mondo soffocato da Emo, Rapper, Metallari etc, etc il concetto di "ascoltare e fare buona musica" sembrava andato perduto. Per fortuna questi 5 ragazzi sono accorsi in nostro aiuto!
Se non ho capito male, la prossima data sarà sempre al Lido, sempre al Paradise Beach! Lo riconoscete perchè ci sono i pappagalli! E dovete esserci! Altrimenti chiamo mio cuggino grande che vi alza le mani!

mercoledì 6 maggio 2009

Pellicce...

Le donne si mettono la pelliccia, non tutte, ma molte donne lo fanno. La pelliccia è elegante e tiene caldo, dicono queste signore. La pelliccia è sinonimo di benessere sociale, considerato che costa un botto, la pelliccia era di un altro animale, però.
Ora il fatto che mi lascia perplesso è questo: la pelliccia è elegante e tiene caldo, è simbolo di benessere economico e sociale, se hai tante pellicce sei una figa della madonna.
Ok.

Allora perché queste signore si depilano?

lunedì 4 maggio 2009

sono un clown.

Un pagliaccio, un buffone. Faccio ridere la gente, non lo faccio come
lavoro, mi viene spontaneo, non posso farci nulla, sono fatto cosi'.
Anche adesso, lo so, state aspettando la battuta, il gioco di parole,
la frase spiritosa che faccia divertire, ma non sara' cosi'.
Oggi Provo a fare il serio.
Oggi niente cazzate, frasi buffe e doppisensi scontati.
Perche'? Perche' mi sono reso conto che il mondo non ha considerazione
di noi. Perche' veniamo sfruttati per anni, ci rompiamo il culo per
una miseria di stipendio, facciamo ore di straordinario che non ci
verranno mai pagate e l'unico grazie e' un calcio in culo "perche'
c'e' la crisi".
Ringraziando il cielo, almeno per ora, ho ancora un lavoro, ma molte,
troppe persone non portano a casa la pagnotta, non possono sfamare I
propri figli, non trovano lavoro perche' sono "troppo qualificati"!
Cazzo! Non lavori perche' sei troppo bravo!!!
E' una merda, una grossa merda, e noi siamo proprio al centro.

Ok. Basta cosi'. Da domani ricomincio con le cazzate, ma oggi, oggi
gira cosi'.

Io sono Silver Tongue

domenica 3 maggio 2009

Certe volte

No, non voglio parlare di Ligabue, per carita'! Solo che... Certe
volte non capisco le persone, forse e' colpa mia, forse no, non lo so.
Pero' so altre cose... So, che questo fosse un telefilm avrei gia'
preso a calci nel culo chi di dovere, se fosse stato in romanzo di
Bukowsky (sempre lui!) sarebbe finita anche peggio... Ma questa e' la
realta', non do sono film, romanzi o altre cazzate, solo la realta'. E
l'unica cosa che posso fare e' cercare di capire. Anche se,
probabilmente, Sara' molto difficile!


Io sono Silver Tongue

Io sono Silver Tongue

Io sono Silver Tongue

martedì 21 aprile 2009

Il trionfo dell'ipocrisia.



La foto segnaletica che vi faccio vedere qui sopra è quella di Ferdi Berisa, Macedone, 21 anni, immigrato clandestinamente in Italia più di 10 anni fa. Cosa ha fatto il signor Berisa? Ha ucciso? Ha stuprato? Ha rubato? Magari!!! Ha fatto di peggio! Ha partecipato e ha vinto la nona edizione del Grade Fratello. Esatto signori. Ha vinto Ferdi. Ora non parlerò di razzismo o altro, per carità! Semplicemente ritengo che siamo il paese più ipocrita del pianeta! Esatto, avete capito bene!!! Non vogliamo i ROM, non vogliamo gli zingari, ci rompiamo il culo perchè non vengano costruiti nuovi campi nomadi, poi però facciamo in modo che un Macedone, entrato in Italia illegalmente, vinca il Grande Fratello e si porti a casa 300.000 euro...
Tristezza.

venerdì 3 aprile 2009

Ho rimosso...


.... Ho rimosso i sondaggi dal mio blog. Almeno per il momento. Poi vedremo se un giorno torneranno. Magari torneranno da un'altra parte. Non lo so.
Mi bevo una birretta.
Come si può notare dalla foto.

giovedì 2 aprile 2009

sabato 28 marzo 2009

Io. Lui. L'avamposto della Morte. Pensieri inutili.




Porca puttana. Sembro un delinquente. Avrei anche potuto diventarlo, invece ho deciso di tenere un blog.
Non sono Bukowski, per carità, non mi avvicino neanche alla sua genialità da beone, però qualche trovata carina riesco ad averla e, cosa più importante, riesco ad averla da sobrio. Certo, ho provato a scrivere da ubriaco, ma ho finito per vomitare sulla tastiera... Non è stato un bello spettacolo, in modo particolare non lo è stato per il commesso di Mediaworld che ha dovuto pulire...

Perchè da un po' di tempo a questa parte, mi ritrovo a parlare sempre del caro vecchio Hank? Perchè, come ho scritto da un'altra parte, mr. Bukowski, assieme ad altri due gentilissimi signori, è stato fondamentale per la mia formazione, ed oggi, che ho quasi 32 anni, mi rendo conto che leggere Bukowski è sempre una bella cosa.

Per la cronaca: io sono quello che nella foto sembra sobrio.

venerdì 27 marzo 2009

C'era una volta...

Un Re! Diranno i miei piccoli lettori.
No, c'era una volta Internet. La grande rete. C'è ancora, direte voi. Certo, ma non è più la stessa cosa, non è lo stesso Internet che ho incontrato nella seconda metà degli anni '90, agli albori delle rete, quando se cliccavi su un banner che prometteva guadagni poteva anche capitare che fosse vero. Quando, se volevi una nuova suoneria gratis, non dovevi fare il surf tra 600.000 banner di siti pornografici per arrivarci. Quando la mail più fastidiosa che poteva arrivarti era quella del tuo amico che ogni giorno ti mandava il video della scimmia che si gratta il culo e non c'erano parafarmacie virtuali desiderose di allungare il tuo microscopico pene con un fantomatico Viagra Cinese.
Non c'erano i blog, non c'era facebook, non c'era myspace. C'era icq. Il papà di messengers! Cazzo, parlavo con tutto il mondo!
Ovviamente l' Adsl era un miraggio... Se eri figo avevi l'ISDN, altrimenti ti accontentavi del caro vecchio modem a 56kb, che finchè non smetteva di sfigolare non potevi iniziare a navigare. Di scaricare film, giochi et similia neanche a parlarne, al massimo qualche file mp3, ma poca, pochissima roba, il fenomeno Napster sarebbe esploso di lì a poco seguito da Winmx, Edonkey etc.
Erano tempi pioneristici, tempi che sembrano lontanissimi, secoli fa... In realtà parliamo di poco più di un decennio, 15 anni al massimo.
Era la seconda metà degli anni '90. Internet era la novità, era il futuro. Io c'ero, ne ho fatto parte e ne vado fiero. Ho vissuto quel senso di insicurezza durante le prime sessioni: "Mamma mia, ma quanto costerà tutto 'sto navigare?" Già! Perchè non esistevano le tariffe flat, pagavi al minuto, e se eri nella fascia oraria sbagliata, pagavi caro.
Oggi non è più così, oggi la rete è cambiata, in meglio, sotto certi punti di vista, oggi tutti possono avere uno spazio per esprimere la propria opinione, questo blog ne è la prova: sono il signor nessuno, però sto dicendo a tutti voi come la penso.
Sotto altri aspetti le cose sono andate peggiorando... Il concetto di "gratis" è praticamente defunto e solo a nominarlo assistiamo a scene di panico generalizzato.

E' quasi l'alba, il momento nostalgia sta finendo, è quasi ora di andare.
Sipario.

mercoledì 18 marzo 2009

KITTY

E scopri che gli anni passano. Passano per tutti e passano anche per lei. Il rosso fiammante era un po' sbiatido e gli ultimi viaggi erano silenziosi, ma lei era sempre con noi, sempre fedele, sempre pronta a portarci verso l'avventura, verso le "fughe". Prendere una strada a caso, la meno illuminata, e partire. Oppure verso mete pianificate, verso dei sabato sera passati tra piste bowling, tavoli da biliardo, videogiochi... Sabato sera passati a divertirsi e lei era sempre lì, pronta per noi.
Durante i primi viaggi avevi una voce canterina, ma ancora non era la voce che noi tutti abbiamo imparato ad amare, un bel giorno sei arrivata urlando e così, come un tuono, la tua rabbia ci sarebbe esplosa in faccia!
Con te abbiamo visto lo scorrere del tempo, abbiamo visto quanti giorni mancavano al 2000, abbiamo visto e abbiamo vissuto. Con te, qualcuno si è fatto uomo.
Kitty, mistica creatura ripiena di luce, è giunto il tempo del cambiamento, dell'evoluzione, il rosso fuoco lascerà il passo al nero delle tenebre, dall'oscurità uscirai come una possente fiera, ancora una volta pronta a viaggiare per noi. Ancora una volta pronta a viaggiare per noi.
Noi che ti abbiamo conosciuto, noi che ti abbiamo amato, noi. Noi che ti abbiamo vissuto.

mercoledì 4 marzo 2009

Siamo alla frutta

E nessuno sembra intenzionato a fare qualcosa...
Leggevo news online, cercando spunti sul prossimo pezzo, decido che è il caso di fare una visita al sito del mio amico fraterno Emanuele Tenderini, genio del fumetto e fonte inesauribile di idee. E infatti il Buon Vecchio Zio Manu non mi ha deluso!
http://www.tenderini.com/index.php?option=com_content&task=view&id=92&Itemid=1
Coooosa??? Anche lui non sopporta più il trash televisivo? Anche lui è stanco di vedere dei buoni a nulla crogiolarsi al ritmo del dolce far niente? Ed io che temevo fosse una cosa solo mia!!! E' bello sapere che non siamo soli in mezzo a questo a nulla televisivo, ma la cosa triste è che se anche due come noi, cresciuti a pane e film demenziali, abituati al trash anni '80, figli di un ventennio che come massimi punti di arrivo ha avuto gli Yuppies e il Grunge, sono stufi della merda televisiva, allora vuol dire che siamo proprio alla frutta. Vuol dire che qualcosa, nel complesso meccanismo mediatico, si è inceppato.

Proviamo a dare un'occhiata al palinsesto televisivo:
Partiamo dalla prima serata di Domenica 8 marzo:

Rai 1 ci propone il "49° Premio della TV"... Conduce Carlo Conti. Vengono premiate le 10 migliori trasmissioni del 2008... Vi sfido a trovarne 3.

Rai 2 trasmette "Munbers", telefilm poliziesco dove i poliziotti non riescono a risolvere i casi e allora chiedono aiuto ad un matematico...

Rai 3 la butta sull'intellettuale con l'ultima puntata di "Presadiretta".

Sulle reti mediaset la cosa non va tanto meglio...

Canale 5: La Fattoria... I vip zappano la terra... E per la prima volta lavorano.

Rete 4, la rete delle casalinghe, propone Siska... Telefilm tedesco... o_O'

Italia 1: Colorado... Almeno si ride... Anche le battute, alla fine, sono sempre quelle...

Per iniziare a vedere qualche film, bisogna iniziare a pagare! ESATTO! PAGARE!!! PAY TV!! SKY, Digitale Terrestre!!! Non basta il canone! Devi pagare ancora!!! E ANCORA!!!

Ho preso in esame la domenica, ma il resto della settimana non va molto meglio...
Per vedere un film in prima serata su una rete in chiaro, dobbiamo aspettare Mercoledì 11 Marzo... E il film in questione è..... "Mr. Crocodile Dundee"... Classe 1986... trasmesso, con orgoglio, da Rete 4.
Attenzione! Attenzione!! Il giovedì sembra essere un giorno ricco!!! Ben due film in prima serata!!! Rai 3 ci propone l'ottimo Flightplan, con Jodie Foster e italia 1 ci propone una prima TV! Il bel "Blood Diamond" con Leonardo di Caprio!
Poi più nulla. Per avere cose decenti bisogna aspettare l'una di notte, sintonizzarsi su Rai 3 e sperare che a "Fuori Orario" continuino ad avere le idee felici.
Ma alla mattina mi alzo presto. E non sempre mi ricordo di puntare il videoregistratore... E così ringrazio l'inventore del DVD e del Blu Ray. Almeno posso scegliere io, cosa guardare.

Buona Visione.

mercoledì 25 febbraio 2009

Ancora Festival

Non riesco a fare a meno di parlare del Festival. Proprio no. E allora perchè non parlare di colui che è arrivato secondo? Esatto! Parliamo di Povia, anzi, del brano di Povia. Proviamo ad analizzare il brano di Povia.
Iniziamo.
INTRO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo,


Del ritornello parleremo alla fine.

1^ STROFA:
Luca dice: prima di raccontare il mio cambiamento sessuale volevo chiarire che
se credo in Dio non mi riconosco nel pensiero dell’uomo che su questo
argomento è diviso,
non sono andato da psicologi psichiatri preti o scienziati sono andato nel mio
passato ho scavato e ho capito tante cose di me
mia madre mi ha voluto troppo bene un bene diventato ossessione piena delle
sue convinzioni ed io non respiravo per le sue attenzioni
mio padre non prendeva decisioni ed io non ci riuscivo mai a parlare stava fuori
tutto il giorno per lavoro io avevo l’impressione che non fosse troppo vero
mamma infatti chiese la separazione avevo 12 anni non capivo bene mio padre
disse è la giusta soluzione e dopo poco tempo cominciò a bere
mamma mi parlava sempre male di papà mi diceva non sposarti mai per carità
delle mie amiche era gelosa morbosa e la mia identità era sempre più confusa


Ecco. Già qui capiamo subito che Povia no parla, a differenza di quanto affermato altrove, di una malattia, racconta di un ragazzo che ha fatto un percorso interiore, probabilmente difficile, per cercare di capire la sua identità. Non è il primo e non sarà neanche l'ultimo.
RITORNELLO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
aono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
aono un altro uomo
2^ STROFA:
sono un altro uomo ma in quel momento cercavo risposte mi vergognavo e le
cercavo di nascosto c’era chi mi diceva “è naturale” io studiavo Freud non la
pensava uguale
poi arrivò la maturità ma non sapevo che cos’era la felicità un uomo grande mi
fece tremare il cuore ed è li che ho scoperto di essere omosessuale
con lui nessuna inibizione il corteggiamento c’era e io credevo fosse amore sì
con lui riuscivo ad essere me stesso poi sembrava una gara a chi faceva meglio
il sesso
e mi sentivo un colpevole prima o poi lo prendono ma se spariscono le prove poi
lo assolvono cercavo negli uomini chi era mio padre andavo con gli uomini per
non tradire mia madre


Qui, in una sorta di complesso di Edipo, cerca la ragione della sua omosessualità nel troppo amore della madre e nella pochezza del padre. (ancora non si parla di malattie).
2° RITORNELLO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
aono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
aono un altro uomo

SPECIAL:
Luca dice per 4 anni sono stato con un uomo tra amore e inganni spesso ci
tradivamo io cercavo ancora la mia verità quell’amore grande per l’eternità
poi ad una festa fra tanta gente ho conosciuto lei che non c’entrava niente lei mi
ascoltava lei mi spogliava lei mi capiva ricordo solo che il giorno dopo mi
mancava
questa è la mia storia solo la mia storia nessuna malattia nessuna guarigione
caro papà ti ho perdonato anche se qua non sei più tornato
mamma ti penso spesso ti voglio bene e a volte ho ancora il tuo riflesso ma
adesso sono padre e sono innamorato dell’unica donna che io abbia mai amato


Alla fine, la rivelazione, forse banale... Mancava il vero amore. Quello che fa girare la testa.
E qui finalmente l'affermazione che aspettavo, quella che fa tacere tutti: "Questa è la mia storia solo la mia storia nessuna malattia nessuna guarigione". Nessuno ha mai detto che Luca era malato! E per essere più chiari, Povia ve lo ha scritto!


RITORNELLO FINALE:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo


Il ritornello, il ritornello riassume tutto il brano... Luca ha fatto chiarezza nei suoi pensieri. Luca non era gay. Era solo un adolescente confuso.

Sipario.

domenica 22 febbraio 2009

La morte della musica italiana...

...Anzi, la morte della musica in generale.
Non ho guardato la serata finale del Festival di Sanremo, ero fuori con gli amici a festeggiare (con due giorni di ritardo) il compleanno di mia moglie.
Siamo rientrati tardi, il Festival era già agli archivi e il vincitore era stato incoronato. Mia moglie decide di accendere il pc per sapere chi, tra la nutrita schiera di big della musica, si era piazzato sul gradino più alto del podio. Sarà forse Francesco Renga? Albano? Patty Pravo? Ha vinto forse uno del pubblico?
No!!! Ha vinto Marco Carta!!! MARCO CARTA!!!
Non ho parole, ha pure sbagliato l'attacco della seconda strofa! Sbagli a cantare e vinci il festival!!!! Ora vuole essere prodotto anche all'estero! Come direbbe Totò:
"Ma mi faccia il piacere!!!"

Vorrei scrivere di più, ma non trovo le parole e rischierei di essere volgare.
Chiudo la mia parentesi festivaliera.
Prossimamente, nuovi argomenti.

mercoledì 18 febbraio 2009

Ancora Festival... Un dubbio mi assale...

Ok! Avevo detto che probabilmente non ne avrei più parlato... Però mi è sorto un dubbio... La serata finale vedrà la presenza di Maria De Filippi, Maria De Filippi conduce "Amici", Marco Carta, lo scorso anno, ha vinto "Amici"... Non sarà mica che ci fanno lo scherzo di farlo vincere? No, perchè sarebbe l'umiliazione della Canzone Italiana! Sarebbe il momento più basso della TV nazionale! Marco Carta vince il Festival di Sanremo senza neanche passare per le "Nuove Proposte"!!!

Ma questo non accadrà. Il Festival lo vincerà qualcuno di bravo, di esperto! Qualcuno che ha esperienza.

Ma certo! Nessuno inizierebbe un Festival con Mina per poi farlo vincere a Marco Carta! Nessuno celebrerebbe De Andrè per poi dare la vittoria a Marco Carta!

Ora direte che sono cattivo, che me la prendo con lui perchè è piccolo e nero. No, me la prendo con lui perchè non ha fatto un cazzo di gavetta! E non venitemi a dire che "Amici" è gavetta!!!!

Comunque confido nella serietà degli organizzatori e di Paolo Bonolis, per il quale nutro profondo rispetto.
Confido in un vincitore vero.

Festival di San Remo....

Lo so, lo so... Di solito posto video dei Dream Theater, di Zakk Wylde e altri, di solito non parlo di queste cose, ma ieri sera ho voluto guardare la 59^ edizione del "Festival Della Canzone Italiana" il "Festival Di San Remo"! L'unico Santo che non fa miracoli...
Parliamone, allora, di questo festival... Parliamone partendo dall'inizio:
Paolo Bonolis assieme ad una bimba parlano di musica, di come nasce la Musica Italiana, dai Canti Gregoriani al Melodramma, passando per Pavarotti e i Lunapop... Poi la cosa si fa seria e parte il tanto atteso (da me) tributo di Mina: la signora Mazzini riesce a farmi emozionare come non mai, ma io ho un debole per lei, quindi sono di parte! Fuochi d'artificio e inizia il Festival!
La prima a cantare è Dolcenera.
Dolcenera... Niente di nuovo all'orizzonte, ah si!!! Dolcenera ha scoperto la magia dei vestiti colorati! E' un passo avanti! Un brano senza infamia e senza lode, orecchiabile... Peccato che non mi sia rimasto in mente...

Dopo Dolcenera tocca ad un grande! Fausto Leali! La voce roca inconfondibile ci salverà! Fausto si impegna tanto, ma il brano, a mio avviso, non gli appartiene, non è il suo stile, sembra più una canzone da Toto Cutugno! Già! Chissà dov'è Cutugno? Almeno sapevamo già chi sarebbe arrivato secondo...

Tricarico... Ecco, pensate di tornare indietro nel tempo, fino al 1982... Quando un giovane Vasco Rossi salì sul palco dell'Ariston per cantare, arrivando ultimo, Vita Spericolata. Ho visto Tricarico e ho pensato: sei in ritardo di quasi 30 anni. E hai pure il coraggio di cantare "Furbo, Furbissimo"...

E' il momento di conoscere la valletta di Bonolis: Alessia Pavan, 24 anni, attrice. Ha recitato il ruolo di una morta... Evidentemente usa il metodo Stanislavsky... E non è ancora uscita dal personaggio. Però almeno è carina e ci regala una generosa porzione di coscia.

Tocca a Marco Carta. Doveva andare tra le nuove proposte. Non tra i big. Meglio ancora se fosse andato a lavorare.

Patty Pravo... molto coreografica. Peccato che spesso stoni... Forse è il caso di pensarci su.

E' il momento dell'idolo di mia moglie: Marco Masini. Ero già pronto ad essere cattivo, mi sono ricreduto! Masini ha portato un bel brano! Bravo Marco! Veramente!

Ora è il turno della premiata ditta "Bonolis Laurenti". In coppia sono splendidi! E l'aggiunta del modello Paul Sculfor ha reso la cosa ancora più divertente!! BRAVI!!!!

Arriva Francesco Renga. Omaggio alla musica classica, ricorda molto "Nessun Dorma", la voce è grande, lui è grande! Il brano un pochino meno..

Marcetta musicale... ROBERTO BENIGNI! Roberto Benigni potrebbe parlare per due giorni di fila, e tutti resterebbero fermi ad ascoltarlo... Io compreso! Parla del Festival, di Mina che manda video come Bin Laden, rimane basito dal brano della Zanicchi che vuole sesso senza amore e possibilmente che duri parecchio! Parla, ovviamente di Berlusconi! E poi cambia registro, parla degli Omossessuali, e lo fa da signore. Recita Oscar Wilde, un poeta che recita un altro poeta. Applausi, Standing Ovation.

Paolo Belli, Pupo, Yossoun N'Dour: Paolo Belli è bravo, Pupo è bravo, Yossoun N'Dour è bravo! Quindi tre bravi assieme... No, non funzionano... Non lo so... Belli non mi sembrava a suo agio... Era nervoso, nervosissimo... Da riascoltare.

Gemelli DiVersi: Forse non vinceranno il Festival, ma scaleranno le classifiche! Bel brano Hip Hop, orecchiabile con un ritornello che rimane. Bravi!

Albano: la solita, grande voce... Però, secondo me, è stanco.

E' il turno degli Afterhours: un brano interessante, rock, quindi che male si sposa con il Festival.

Dopo gli Afterhours, arriva la Zanicchi! A me il suo brano è piaciuto! Sia a livello musicale che a livello di testo! Brava Iva! Ok! Il Brano è Giusto!

Tocca a Niki Nicolai, accompagnata al sax dal compagno. Il brano è stato scritto da Lorenzo Cherubini (quello che una volta cantava "Sei come la mia moto" e si faceva chiamare Jovanotti, poi è cresciuto...). Brano interessante, in linea con il Festival, bravi!!!

E' il momento che tutti aspettavano... Povia... Luca era gay... E adesso sta con lei.
Povia non parla di malattie, Povia racconta una storia, senza generalizzare, senza polemizzare, canta un brano molto rap, parla di confusioni adolescenziali, di padri poco presenti, di madri ossessive. Povia porta il suo brano al Festival... E può anche essere che lo vinca...
Bonolis da il microfono a Grillini, presidente dell'Arcigay. Grillini afferma che dopo le parole di Benigni non serve dire altro, però continua a parlare. A mio avviso non trova argomenti per attaccare Povia, gli dice che deve conoscere la felicità degli omosessuali, viene fischiato, Bonolis lo difende, difende Povia "Ha cantato una canzone", difende il Festival.

Sal DaVinci... Mi avevano detto che Gigi D'Alessio non veniva al Festival... Però a mandato un tizio con una canzone scritta da lui. Non mi è piaciuto.

Alexia e Mario Lavezzi... Alexia bionda assomiglia un pochino a Pink... Bel brano, bella voce, bella la chitarra di Lavezzi! Mi piaciuto parecchio!!

Non ho parlato della presenza di Katie Perry, non ho parlato della poesia di Alda Merini e non parlerò delle nuove proposte.
Probabilmente non parlerò neanche mai più del festival... Oggi mi andava di farlo. Chissà, domani, chissà. Io vado ad ascoltarmi i Black Sabbath...

domenica 18 gennaio 2009

Quanto mi state sul cazzo!!!!

Questa la dedico a voi.
A voi stronzi, che vi fingete amici, per poi spingermelo nel culo.
A voi stronzi, mi chiamate fratello, ma solo per pugnalarmi alle spalle.
A voi stronzi, che avete la presunzione di essere più furbi di me.
A voi stronzi, a voi che la vita non ha dato un cazzo, e siete invidiosi.
A voi stronzi, che indossate una maschera per non mostrare la vostra faccia di culo.
A voi stronzi, che siete stronzi e non lo sapete.
A voi stronzi, mi fate pena, ma non per questo faccio a meno di dirvi che siete stronzi.