Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 30 giugno 2010

Baci...

...Insaguinati. Quasi morsi, sulle labbra, sul collo, sul seno, baci dati con rabbia per sentire il sapore del tuo sangue, del tuo corpo, mangiarti per possederti, per averti. Per sempre mia.

Profumo

quello del tuo sesso. Del tuo pube depilato, della tua vagina calda, delle tue labbra. Il profumo del tuo clitoride che mi inebria ad ogni bacio, il gusto dei tuoi umori che mi penetrano nelle narici, risvegliando passioni sopite.
Il profumo del tuo orgasmo, che mi rende ogni volta più vivo.

Senza Titolo 3

Bagnata, vogliosa, mi tocchi, mi accarezzi, mi desideri e mi prendi, mi lascio prendere, sono, sembro, arrendevole, vuoi godere del mio corpo, te lo lascio fare, ma godrò anch'io. Con te. Dentro di te.

martedì 29 giugno 2010

Senza Titolo 2

Esplorare il tuo corpo credendo, sperando di essere il primo. Illudendomi che amerai solo me. No, non sarà così, non lo è mai stato. Ami anche me. Ma ami anche tutti gli altri, tutti quelli che ti hanno avuta, posseduta, scopata e goduta.
Ma a me piace credere che questa notte amerai solo me.

Senza Titolo

Mi perdo, nelle curve sinuose dei tuoi fianchi, nell'ardore del tuo ventre io mi perdo, nel calore della tua bocca, io mi perdo.
Come un naufrago solitario, mi perdo nel tuo piacere.
Desiderando di annegare, avvolto dal profumo del tuo orgasmo.

Ode alle Tette

Magiche montagne dispensatrici di piacere, piccole colline che regalano felicità. Tette! Grandi e piccole, soffici e corpose, una gioia per gli occhi e per le mani!
Vi amo, Tette!
Capezzoli turgidi di piacere che svettano come bandiere in segno di conquista, dispensatori di brividi, amo anche Voi!
Tette, fonte di vita e raccoglitrici di godimento, a voi dedico questo mio breve delirio.

giovedì 24 giugno 2010

Erotismi. Evoluzioni.

piccole gocce di piacere, le regala il tuo corpo. Avidamente bevo.
respiri. Il tuo. Il mio. Assieme.
il tuo profumo. Il tuo sapore. Essenze straniere, inebrianti. Lasciami ubriacare.
toccarti, sentirti, possederti. Tutto senza mai vederti.
unione di corpi, sudati, vogliosi, vibranti.
lenta unione, sempre più stretta, dolore, piacere. In ugual misura.
le tue mani, le tue unghie. sulla mia carne... Lamenti di piacere.
I corpi, all'unisono. Un' intensa esplosione di piacere. Il mio. Il tuo. Sempre.

mercoledì 23 giugno 2010

Post numero 120.

120 post. 120 cazzate. Non speriate che io smetta ora.

lunedì 21 giugno 2010

mutare. Ancora.

Nuovamente. Cambiare pelle per l'ennesima volta. Si. Cambio faccia al blog. Lo travesto. Lo trucco, lo maschero. Sono un pagliaccio e questo blog è la mia casa. La casa del Clown. Matto, fuori di testa, forse pericoloso, ma non cattivo.

Cercarti. Senza trovarti...

...Sfiorarti, senza incontrarti.
...Guardarti, senza vederti.
...Toccarti, senza sentirti.
...Amarti, senza conoscerti.
...Possederti, senza averti.
Una lunga, estenunante, infinita ricerca.

martedì 15 giugno 2010

Pensieri di un' amica.

Well non capita spesso che io dia spazio ad altri nel mio blog. E' il mio blog e ci voglio scrivere solo io. Ci sono delle volte che leggo cose interessanti scritte da altri. Questo è il caso di quanto scritto dalla mia carissima amica Alessandra Barbieri, dopo aver chiesto ed ottenuto il permesso di pubblicare quando da lei scritto,ve lo propongo qui.


Persone che si girano attorno...che si corrono dietro in un tondo infinito senza mai prendersi...che si prendono e si lasciano...che si 
amano e poi si odiano...che si odiano e poi si amano...persone che rischiano troppo e persone che rischiano troppo poco...che amano ma
non cedono,che cedono ma non amano...persone che amano non corrisposte,o che non amano affatto,o amano ma rinunciano...In tutto questo
caos io mi chiedo: riusiranno mai le persone a fare un po' di ordine? Ci riuscirò mai io?
Ma nonostante il disordine di sentimenti e di pensieri,le persone sono tutte attratte da quella cosa chiamata amore.E non imparano mai.
Che poi, diciamocelo, l'amore è bello.Bellissimo
Però molti credono di amare,ma non lo fanno sul serio.Scambiano l'attaccamento e la routine per amore.E si negano la felicità vera.
E molti non sanno amare, purtroppo
Un'amica psicologa una volta mi ha detto: l'amore vero, con la A maiuscola, alcuni lo trovano, alcuni non lo troveranno mai. Perchè amare
purtroppo, vuol dire anche soffrire, e molto, e non tutti sono abbastanza coraggiosi per affrontare tutto questo.


Ecco. Io credo non serva dire altro, se non grazie Alessandra, grazie per avermi permesso di condividere con il mondo il tuo pensiero.

sabato 12 giugno 2010

Drunk

questo è il primo post che scrivo da ubriaco.
fico... non so cosa dire.. come quando sono sobrio.. forse vado a dormire... forse no.. domani mi alzo alle 6.00... Porca troia. Ho bevuto un pochino... Non molto, ma non ho mangiato un cazzo. fanculo.
Sappiate che vi voglio bene.
NOn sono Bukowski.

venerdì 11 giugno 2010

Un deficente, un fisico, un blog.

Cosa succede qundo un deficente con un blog incontra  una ragazza bella e intelligente? Solitamente nulla, al massimo il deficente si sveglia tutto sudato. Ma non questa volta. Già! La ragazza bella e intelligente ha messo a disposizione del deficente alcune sue foto dandogli la possibilità di scrivere  un post quasi serio. E allora diamo inizio alle danze!!!

















Il primo scatto è abbastanza semplice, ma già si vede tutto il genio della nostra modella.














Ecco. Qui le cose si fanno interessanti... La nostra bellissima modella ci propone la tipica espressione definita: "Mo te frego." 













Ecco, se siete convinti di averla fatta franca e lei vi guarda con questa faccina... Vi siete sbagliati. Lei lo sa che volete gabbarla e ve la farà pagare...

















Ultima, ma non per questo meno importante, la nostra amica ci propone una perfetta imitazione del pesce palla. Direi qualcosa, ma sono senza parole.

Ok. Abbiamo finito. E' ora di fare le presentazioni:
Nel ruolo del deficente autore del blog: Io. Ovviamente!
Nel ruolo della modella Bella & Intelligente: La carissima Sissetta, che oltre ad essere veramente carina è pure laureata in fisica! A lei va tutta la mia stima per essersi fidata di me. Ora mi toglierà il saluto e probabilmente mi querelerà, ma vi assicuro che ne è valsa la pena!


mercoledì 9 giugno 2010

Liberaci Dal Male

Liberaci dal Male. E poi lasciaci morire di noia.

domenica 30 maggio 2010

Intimità.

Ho la tua foto, conosco tutta la tua famiglia, conosco i tuoi movimenti, a che ora vai a lavorare, la pausa pranzo, quando incontri la tua amante. So quando torni a casa da tua moglie e dai tuoi figli. So un sacco di cose... Eppure... Tu di me non sai nulla. Mi vedi ogni giorno e non ti accorgi me. Bevo il caffè al tuo fianco, mangio nei tuoi stessi ristoranti, ma non ti accorgi di me. E questo è un bene. Perchè io devo studiarti, devo capirti, devo diventare intimo con te, quasi fossi il tuo migliore amico. Perchè?
Perchè un giorno, non ti dirò quando, starai seduto tranquillo, al fresco di un ombrellone da bar, bevendo il tuo caffè. E quel giorno, dalla finestra di fronte... Io ti ucciderò.

sabato 29 maggio 2010

No More "Mr Nice Guy"

Sono un pagliaccio e faccio ridere. Questo già si sapeva. La cosa mi piace, voi ridete, io sono compiaciuto da questa cosa. Ma il fatto di essere un clown non fa di me un idiota, che non vi venga in mente di potermi fregare, perchè scoprirete un lato di me che non vi piacerà. E l'unico a divertirsi sarò io.

venerdì 21 maggio 2010

Ho sbagliato. Scusate.

Ok. Ok. Ho agito d'impulso, ho agito mosso dalla mia forte antipatia per la chiesa. E ho toppato. Nel mio post di ieri mettevo in bocca al papa affermazioni non sue. E questo non si fa, è sbagliato.
Ho ricevuto la notizia e mi sono fidato, senza verificare. Un coglione insomma!
Anyway, pare che io abbia toppato, questo non cambia le cose, anzi. Fatto è che ho imparato la lezione, non preoccupatevi, non mi fermo di certo! Semplicemente non agirò più d'impulso!

giovedì 20 maggio 2010

Il Problema dell' Umanità.

Sapete, la chiesa cattolica è una fonte inesauribile di ilarità e divertimento, almeno per il sottoscritto. Capita, però, che a volte le risate finiscano e ci si metta a pensare.
Ad esempio, ieri il pontefice, il papa, il cardinale un tempo noto come Joseph Ratzinger... Insomma, il tizio vestito di bianco che abita al Vaticano, se ne esce con la sparata che i gay sono il problema dell'umanità.
Non i pedofili, gli assassini, le varie dittature nel mondo, la gente che muore di fame mentre lui, il papa si fa fare i mocassini da Prada. I gay, gli omosessuali, persone che amano persone dello stesso sesso. Persone che AMANO! Non ho detto persone che AMMAZZANO, ho detto persone che amano!
Io capisco che non è un bel momento per la chiesa, capisco che ogni 2x3 salta fuori un nuovo caso di pedofilia tra i prelati, ma non potete cercare di sviare l'attenzione dai vostri casini mettendo in mezzo i gay.
Il vero problema dell'umanità è l'ignoranza, l'incomprensione, il non voler capire gli altri! Lo capite o no che non è importante il sesso della persona che si ama, ma la persona in se!

Il problema dell'umanità. Questa cosa proprio non mi va giù.

Quasi quasi divento gay per un dispetto al papa.

lunedì 17 maggio 2010

domenica 9 maggio 2010

Io.

Passano gli anni, ma rimango la stessa, adorabile Testa di Cazzo.

"Ti amo." "Cazzi tuoi."

meditate.

giovedì 6 maggio 2010

Renzo Bossi

Volevo scrivere un post satirico su Renzo Bossi. Poi mi sono ricordato che la cosa bella è che il soggetto della satira sia in grado di leggere.

giovedì 29 aprile 2010

Ciao

Ciao Mario. Ti saluto così, come ti salutavo quando arrivavi in hotel, come quando uscivi, con la borsa in spalla, sempre la stessa da 30 anni.
Niente più lucidatrici, niente più bagagli, niente più magnane e medicine da prendere.
Nell' ultimo periodo eri stanco, si vedeva, ma non volevi mollare, ci tenevi al tuo posto, quell' albergo lo avevi praticamente aperto tu.
E alla fine hai ceduto, hai dovuto cedere, adesso riposati. Te lo sei meritato.
Mi mancherai, vecchio mio.
Con affetto,
Paolo.

martedì 27 aprile 2010

2011. La fine.

Come dite? La fine del mondo è nel 2012? E chi cazzo parlava della fine del mondo??? Io ho scritto: "2011. La fine." Non "2011. La Fine del Mondo."
Nel 2011 la mia generazione, quella composta di persone che hanno da poco passato i 30, perderà un altro pezzo fondamentale... La Sony ha annunciato che smetterà di produrre i Floppy Disk. A molti di voi la cosa non sembrerà così importante, per chi, come il sottoscritto, giocava a Monkey Island senza avere un disco fisso, è un momento epocale.
Il Floppy Disk... Un quadratino di plastica capace di contenere fino ad 1.44 mb di dati. E ci facevi cose mirabolanti! Li usavo per salvarmi gli appunti, creavo dischi di ripristino, mandavo in giro falsi virus. Era un' altra epoca. La pirateria informatica non era vista come un crimine (non un crimine grave, almeno). C'erano negozi che facevano le copie dei giochi e poi li vendevano a 5.000 lire...
Tutto questo è destinato a scomparire. Come lacrime nella pioggia. (citazione coltissima, ma di Blade Runner ne parleremo più avanti.

giovedì 22 aprile 2010

Concorso del giorno a casaccio (oggi è del giovedì sera, poi si vedrà!)

Dopo mesi di trepidante attesa ecco a voi la prima puntata del "CONCORSO DEL GIORNO A CASACCIO!!!" (musica trionfale stile apertura di windows).
Come si fa a partecipare a questo mirabolante concorso? Semplice rispondi alla domanda del giorno con un post!!
Ok, ma chi vince? Vince chi risponde per primo in modo esatto!
E cosa si vince? Una macchina? Una settimana a Parigi? Una cena con il sottoscritto? Niente di tutto questo! Al vincitore andrà la gloria eterna! Ed una mia foto digitale autografata con dedica! Un' occasione da non perdere assolutamente! ASSOLUTAMENTE!

Iniziamo! Visto che è la prima puntata voglio essere buono! La domanda sarà facile, facile e vincono i primi 3!

Ditemi in che film si può udire la seguente battuta:
"A chi ha detto Fottuto Giapponese?)

Questa è proprio facile, facile!

FATEVI SOTTO!!!!!

Mi nutro del mio prossimo...

Quando le tue conoscenze comprendono un sacco di persone intelligenti, e' facile avere spunti per il blog. Forse un giorno capitera' anche me, quindi accontentavi. (Angolo dello humor).
La frase "mi nutro del mio prossimo" nasce dalla brillante mente di un fisico, mentre si parlava di quanto si aveva fame... Il concetto e' pero' molto più ampio... Quanti modi ci sono di nutrirsi del prossimo? Oltre che mangiarlo, intendo. Il più immediato e' il nutrimento mentale, ti ascolto, assorbo i tuoi pensieri, i tuoi concetti e li rendo miei, volendo potremmo anche vedere un nutrimento fisico, sessuale, ma qui il confronto e' gia' più forzato. Nutrirsi del prossimo ascoltandolo, imparando da lui, cibandosi della sua conoscenza. Non pensate di non averlo mai fatto. Se siete andati a scuola, almeno un assaggino lo avete avuto. Siamo quindi cannibali? O solo bisognosi di sapere?
Dal mio Blackberry

domenica 18 aprile 2010

Parliamo di donne. Di tutte le donne? Anche si, stiamo a vedere.

Ottimo, inizio a farmi le domande da solo, già nel titolo del post.... Andiamo proprio bene!

Comunque oggi mi va di parlare delle donne, di quel meraviglioso mondo sconosciuto noto anche come Universo Femminile. Ma se è sconosciuto, come faccio a parlarne? Che vuol dire? Ray Bradbury mica era stato su Marte eppure ha scritto "Cronache Marziane".

Ma io non sono mica Ray Bradbury.

venerdì 16 aprile 2010

Parliamone

...Se solo sapessi cosa dire. Potrei reintitolare questo blog "Diario di un pazzo" ma qualcuno potrebbe obiettare.

Potremmo parlare di teatro classico, ma non so neanche cosa sia il teatro. Figuriamoci se sono in grado di parlare di teatro classico. Il fatto di aver recitato sotto la guida della grandissima Carla Dedemo non fa di me il nuovo Vittorio Gassman. Non conoscete Carla Dedemo? Era la mia insegnante di musica delle medie, cara amica di Patty Pravo, nonchè grandissima attrice Goldoniana. E mi ha fatto recitare. Ma il palcoscenico è carogna e io sono più un Kurt Cobain che un Freddy Mercury.
Vi faccio ridere, come ho già detto altre volte, sono un clown. Un fottuto clown. E io odio i clown, costretti ad indossare una maschera, costretti a far ridere anche se hanno qualcosa che dentro li divora. Li odio, perchè io non ho la loro forza, se sto male non riesco a farvi ridere. Non sono un professionista, sono un dilettante. Discreto, ma pur sempre un dilettante.

Mamma mia, quante parole buttate al vento, il bello di internet è che potrei cancellare tutto con un colpo di mouse, ma voi non sapreste mai che ho scritto queste cose e il mio egocentrismo, le mie manie di protagonismo mi impediscono di privarmi delle mie parole. Parole prive di senso, prive di logica, scritte di getto, vomitate sullo schermo senza cognizione di causa.
Se a voi non va bene, cambiate pure canale.

Un uomo con le mani in pasta (o nel pangrattato)























Perchè pubblico la foto di quest'uomo? Sono impazzito? Non sono mai stato sano di mente? Probabile.

In realtà pubblico questa foto spiritosa (come spiritoso è anche il titolo del post) per presentarvi Mr. RudyBandiera (scritto così) lui ama definirsi "Giornalista, Web victim e grande consumatore di ciccioli e Lambrusco" io posso anche aggiungere che è una persona estremamente intelligente e preparata, se non volete credere alle mie parole, andate a vedervi direttamente il suo blog http://www.rudybandiera.com/ poi tornate qui e chiedetemi scusa per aver dubitato delle mie parole.
Profondo conoscitore della vita Ferrarese è noto anche come "Er George Clooney De Noartri".

Ora vi starete chiedendo perchè parlo di costui. Semplicemente perchè in mezzo a le tante cavolate che scrivo, ogni tanto abbiamo bisogno di qualcuno che dica qualcosa di intelligente. Non ho trovato nessuno e mi son dovuto arrangiare.

sabato 10 aprile 2010

V.I.P. (Very Important People)

Niente a che spartire con i "Vip" che tanto amate, qui non troverete Fabrizio "Coatto" Corona con la sua bella, niente veline & calciatori, questa non è la sagra "Tette & Culi", qui i VIP sono persone veramente importanti.
I Vip siete Voi. Voi che vi prendete la briga di leggere le mie cose, voi che gettate via minuti preziosi per lasciarmi un commento, voi che siete semplicemente Voi.
E questo post è dedicato alla Vostra persona, al vostro essere vip, perchè voi lo siete. E io lo so. Lo so perchè voi siete Importanti. Lo siete per me.

Ancora una volta, Vi Voglio Bene.

Rabbid Musicisti Nostri Signori e Padroni



















Ok. In realtà, al momento il Rabbid musicista è uno solo. Però è dotato di uno strumento di tutto rispetto! Avendo altri due Rabbid che girano per casa, sono sicuro che quanto prima, formeranno un trio.
E allora partiranno in tournee, diventeranno famosi, il loro cantante inizierà ad abusare di sostanze stupefacenti, e forse morirà giovane. Forse no. Sicuramente passerà attraverso un paio di overdose e di coma etilici, ma questo fa parte dell'essere una star.

Perchè è questa la figata dell'essere una rockstar, bevi e ti droghi e tutto va bene. Anzi benone! Perchè, cazzarola, sei una rockstar! Di quelle fighe. Ma sto divagando. Il Rabbid continua a suonare.

Ps.: dall'espressione impegnata si capisce chiaramente che è impegnato nell'assolo di "Europa" di Carlos Santana.

venerdì 9 aprile 2010

Parlando sempre di Kurt.

Ho trovato l'unico degno ad impersonarlo.


















Homer Simpson. Alcolizzato e musicalmente preparato.

Robert Pattinson, Kurt Cobain, Scarlett Johansson, Courtney Love.

Perchè questi nomi? Perchè è notizia di oggi che David Fincher, acclamato regista di Fight Club e Seven, dirigerà il film sulla vita (e la morte) di Kurt Cobain. Titolo temporaneo dell'opera "All Apologies".

Pare la vedova Cobain, la signora Courtney Love, ex leader delle Hole e tutrice del patrimonio artistico del povero Kurt, abbia voluto essere interpretata da Scarlett Johansson. La cosa non mi sorprende, se sono in decadimento fisico nella realtà, almeno nella magia del cinema voglio essere figa. Il punto è che, secondo me, miss Johansson è troppo figa. Staremo a vedere. Non è il protagonista femminile a preoccuparmi.
Il mio sconcerto è da attribuirsi alla scelta del protagonista maschile!
Signore e Signori diamo il benvenuto a mr. Robert "Vampiro luccicoso e giocatore di quiddich" Pattinson! Esatto! L'uomo meno espressivo di Hollywood dovrà vita ad una delle rockstar più tormentate dello scorso secolo!
Ora io capisco che è il suo momento d'oro, aver fatto Twilight gli ha portato bene, tutti lo cercano, ha pure affermato che fare Kurt Cobain è il sogno della sua vita! Perfetto regaliamogli un fucile da caccia!
Ma insomma. facciamo un  confronto all'Americana:
Kurt Cobain.













Si legge la tristezza nel suo sguardo. Tormentato, geniale, tossico. Irreparabilmente defunto.

Robert Pattinson:















Cedric Diggory di Harry Potter.

Mi spiace solo che in questa cosa Kris Novoselich e Dave Ghrol non abbiano voce in capitolo.

mercoledì 7 aprile 2010

Darsch & Silent Paul


Direi che la foto parla da sola. Quello che condivide la foto con me è Mr. Darsch, blogger esperto di informatica, metallaro, batterista, romano e anche un sacco di altre cose. Non ci siamo mai visti di persona, ma comunque sa di potermi chiamare "Fratello".
Ecco, questo è il bello di internet.

martedì 6 aprile 2010

Alla fine sono un galantuomo...

E siccome una dolcissima signorina mi ha fatto notare che il blog in rosso e nero era difficile da leggere, ho deciso di ripristinare il vecchio sfondo bianco.
Lo so, se me lo avesse fatto notare un ometto, lo avrei mandato a cagare, ma non riesco a restire al fascino femminile.

Sono un marpione

Nero e Rosso.

-"Hai già parlato di come hai cambiato il tuo blog."
-"Stai zitta, vena creativa!"
-"No, non sto zitta! Che cazzo di titolo è ?"
-"Il blog è mio e il titolo lo scelgo io!"
-"Certo, poi però fa schifo e dai la colpa a me!"
-"No! Io mi prendo le mie responsabilità! Se tu non sai fare il tuo lavoro non è colpa mia!"
-"Eccolo qua! Io non so fare il mio lavoro! Cretino!! Sei tu che non mi lasci fare il mio lavoro!"
-"Smettila!"
-"No! Non la smetto! Dai, dimmi! Di cosa vorresti parlare?"
-"Non lo so, magari voglio analizzare quel racconto di Stendhal..."
-"AAHAHAHAH! Ma se la cosa più impegnativa che hai letto è stato l'elenco del telefono?"
-"Non è vero! Ho una cultura vastissima! Ho letto Bukowski!"
-"Capirai... Un alcolizzato che legge le castronerie di un altro alcolizzato."
-"Io non sono alcolizzato! Bevo solo per creare!"
-"Peggio ancora... Praticamente sei un drogato."
-"Ma vattene un po' a fanculo!"
-"Sicuro? Perchè ci metto un attimo ad andarmene..."
-"Ma si! Va pure! Sai cosa me ne faccio di una vena creativa! Io sono un genio! Non ho bisogno di te!"
-"Molto bene. Addio."
-"..."
-"......."
-"............"
-"Mmmmm... Che sensazione di silenzio. E' quasi piacevole. Però, cazzo. Senza vena creativa si riesce a scrivere? Non lo so. Cazzo. Ho un blocco. Sarà per l'emozione. O forse no? Cazzo. Non è così piacevole. Odio questo silenzio. Cazzo. Mi manca. Mi manca la mia vena creativa. Cazzo."
-"Sono qui..."
-"Ah. Sei tornata."
-"Si. Volevo vedere come te la cavavi"
-"Benissimo!"
-"Non mi pare. Quel foglio è bianco da sei mesi."
-"E' bianco perchè io voglio che sia bianco! Sono un artista concettuale."
-"No, sei un coglione. Ammettilo. Hai bisogno di me. E io ho bisogno di te."
-"mmmmmm.... E perchè tu hai bisogno di me?"
-"Perchè ormai mi sono affezionata a quella grossa testona che hai!"
-"Non sono sicuro..."
-"Si che lo sei, ma sei troppo stronzo per ammetterlo."
-"Forse..."
-"Forse?"
-"Si, diciamo che forse, ho avuto qualche problemino di concentrazione."
-"Diciamo che, forse, di mancava l'ispirazione?"
-"Diciamolo, ma forse."
-"Dai, fammi posto in quella testona!"
-"Ok, ma fai piano, non fare il solito casino."
-"Io non faccio casino. Metto in ordine il casino che lasci tu."
-"Mi sei mancata."
-"Anche tu".

Avete assisto al dialogo tra me e la mia vena creativa.

sabato 3 aprile 2010

Rosso. Nero. Bukowski. Io. Lui. La morte. L' alcol.

Ho ridipinto il blog. Di nero e di rosso. Nessun riferimento calcistico, per carità! Odio il calcio. Ripensando ad un vecchio spot dovrei, quindi, amare la violenza. In un certo senso è anche vero, ma il discorso è troppo complesso per essere affrontato a quest'ora. Potremmo parlare di termodinamica. Di fisica dei quanti. Si potrebbe disquisire sulla teoria della penetrabilità della sabbia. Ma non so neanche se queste cose sono realmente materie di studio oppure no. Parliamo di qualcosa che so. Parliamo di Charles Bukowski, il più grande scrittore del mondo, un uomo che ha fatto dell'alcolismo la sua bandiera, uno che ha scritto libri e libri parlando di come si ubriacava, del suo fegato malato, di una donna robot creata per fottere e di una donna vera che staccava pezzettini di pene a morsi. Charles Bukowski, chiamarlo genio è riduttivo, lui era un gradino sopra gli altri, e da sopra quel gradino pisciava in testa alla gente. E' facile scrivere un libro parlando di grandi avventure, di draghi, cavalieri, dame in pericolo! Cazzo, così è facile tirare su i lettori. Provate voi a scrivere della miseria, della gente che non ha lavoro, della disperazione, l'alcolismo come rifugio, il sesso come droga. L'espediente per sopravvivere. Quel vecchio bastardo ubriacone lo ha fatto. Lo ha fatto perchè ha vissuto queste cose in prima persona, gli hanno fatto pure un film... Barfly con Mickey Rourke... Un altro che la sa lunga.
Ma probabilmente non sto dicendo nulla. Fa lo stesso.
Oggi funziona così. Domani vedremo. Domani è pasqua. Io lavoro e a pasquetta anche. Penso alle parole di Gesù, in croce, poco prima di morire:" Cazzo. Che Pasqua di merda."

Questo Blog non mi rispecchia.

Devo fare un totale restyling di questo blog. Non fosse per il fatto che ho fatto stampare 1500 bigliettini da visita con questo blog, lo avrei già chiuso e riaperto altrove. Ma tant'è.
Sono un genio incompreso, più incompreso che genio. Ma alla fine avrò ciò che voglio. Un blog come Dio comanda.
P.s.: oggi ho provato un paio di chitarre nuove. Appena il liutaio mi ridarà la mia chitarra, probabilmente procederò all'acquisto della nuova.

Sono Silver Tongue. Non sono obbligato a piacervi.

sabato 27 marzo 2010

Ricchi premi per tutti?

No, non esageriamo... Non sono mica una certa Maghetta Sicula di mia conoscenza. Anyway, anche sul blog di Silver Tongue stan per arrivare i quiz a premi! E si vince veramente! Si vince una foto digitale con dedica, del sottoscritto!
Lo so, non vedete l'ora di partecipare.
Portate pazienza, stiamo arrivando.

sabato 20 marzo 2010

Where eagles dare

Dove osano le aquile. Si, il brano di apertura del mitico album Piece Of Mind e' la colonna sonora del mio ritorno verso casa. Chitarre poderose, batterie rullanti e la grandiosa voce di Bruce Dickinson. Si, perche' a me piace questa musica. Anzi, vivo per questa musica. Adoro il metal, lo respiro, lo faccio mio. Io sono Metal. Non ho più i capelli che scendono lungo le spalle, non indosso più il chiodo, ma al cuor non si comanda.
Non voglio che capiate quello che provo, solo altri come me lo possono capire. Ascoltate pure il vostro pop neomelodico, ascoltate pure Gigi d'Alessio, non verro' mai a dirvi di non farlo, perche' sono un metallaro. E proprio per questo non me ne frega un cazzo se non vuoi ascoltare la mia musica.
Dal mio Blackberry

giovedì 18 marzo 2010

140 caratteri di emozioni

Di cosa sto parlando? Ma di twitter! La cosa più utile dopo la ruota! Il cosiddetto microblogging, 140 caratteri per raccontare quello che succede attorno a noi. Mi ci ero iscritto tempo fa, ma solo da un paio di mesi, da quando ho incontrato alcune persone eccezionali, ne ho capito il reale potenziale. Facebook e' stato definito uno strumento intelligente usato da persone semplici, twitter uno strumento semplice, usato da persone intelligenti. Provatelo. Io non posso farne a meno, non posso rinunciare ai buongiorno affettuosi, all'ironia feroce, alla simpatia innata. Amo twitter! Lo amo alla follia!
Grazie a tutti i miei follower!
Dal mio Blackberry

lunedì 8 marzo 2010

Ecco cosa vorrebbero farci credere i film porno

1 Le donne portano i tacchi alti a letto
2 Gli uomini non sono mai impotenti
3 Dieci secondi di cunnilingus sono più che soddisfacenti
4 Se un estraneo scopre una donna intenta a masturbarsi, lei non si mette a gridare ma piuttosto insiste per fare sesso con lui
5 Alle donne piace fare sesso con uomini brutti e di mezza età
6 Le donne vengono sempre nello stesso momento degli uomini
7 Tutte le donne fanno rumore quando scopano
8 Quelle tette sono vere
9 Gli uomini dicono sempre "Oh, yeah" quando vengono
10 Se poi sono in due si "danno il cinque" (e la donna non obietta)
11 La doppia penetrazione fa sorridere le donne
12 Gli uomini asiatici non esistono
13 Se trovi un ragazzo e la sua fidanzata che si accoppiano dietro ai cespugli, lui non ti picchia a sangue quando cerchi di farti la sua fidanzata
14 C'e una trama
15 Quando la tua ragazza ti becca a letto con la sua migliore amica si arrabbia per un attimo e poi fa sesso con tutti e due
16 Le donne non hanno mai mal di testa o mestruazioni
17 Le donne sembrano sempre piacevolmente sorprese quando slacciano i pantaloni di un uomo e ci trovano un cazzo
18 Gli uomini non devono chiedere
19 Alle donne piace limonare insieme subito dopo aver fatto un bocchino
20 Le donne si portano sempre dietro qualche fallo di gomma di dimensioni mostruose.
21 Le governanti sono felici di salire sulle scale per pulire oppure raccogliere le cose sparse sul pavimento.
22 I bianchi e i neri vanno sempre d'accordo.
23 I divani costano pochissimo
24 Ogni donna ha una migliore amica bisex e nimfomane.
25 I profilattici e le spirali non li hanno mai inventati .
26 Non c'è bisogno di fare regali o invitare a cena una donna: dopo 3 minuti che l'hai conosciuta è già nuda nel tuo letto.
27 La vaselina non serve a niente.
28 Durante un'orgia di 2 ore se qualcuno ha bisogno di fare pipì, la fa addosso a qualcuno suscitando l'ammirazione dei presenti.
29 I guardoni e i maniaci sono considerati alla stessa stregua dei filosofi o degli ingegneri.
30 Quando si mangia le posate cadono sempre per terra e ci vogliono almeno 7-8 minuti per raccoglierle.
31 E' sempre estate e fa sempre caldo.
32 Le donne hanno pochissimi peli pubici.
33 Per far godere di più le donne, gli uomini si schiaffeggiano il culo gridando "oinzen oinzen".
34 Sui tavoli da biliardo non si gioca a biliardo
35 Sulla schiena delle donne, gli uomini riescono a fare un quadro di Mirò
36 Essere frustati fa benissimo.
37 Se la serata è noiosa c'è sempre qualche donna disposta a infilarsi qualche oggetto insolito nell'utero per ravvivare l'ambiente.
38 Gli attori hanno fatto tanti anni di gavetta prima di avere una parte in questi film.
39 Gli idraulici si accoppiano tantissimo.
40 Le segretarie sono tali perchè sanno fare bene i bocchini.
41 I capi sono tali perchè amano farsi fare i bocchini.

Questa summa di genialità, non è mia. L'ho trovata in rete. E la condivido con il mondo.

sabato 13 febbraio 2010

Quella volta....

Quella volta che abbiamo fatto il giro di Venezia, di notte, per 3 volte, perchè era sabato sera e allora non si poteva andare mica a casa presto!

Quella volta, quella volta che abbiam fumato talmente tanto che siam finiti a giocare a football americano in campo San Geremia...

Quella volta che IO ho fumato talmente tanto che non mi ricordo più che cazzo è successo.

Quella volta che mi son calato mezzo cartone e manco lo sapevo. Peccato vedessi sentieri erbosi.

Quella volta... Quella volta e altre mille volte.
Abbiamo riso, abbiamo pianto, abbiamo litigato, abbiamo viaggiato.
Eravamo amici. E lo siamo ancora.

sabato 30 gennaio 2010

Almeno ci facciamo un paio di risate...

Queste sono le nostre regole: (notare che sono tutte numerate 1 DI PROPOSITO!)

1 - Le tette sono fatte per essere guardate ed è per questo
che lo facciamo. Non c'è modo di modificare questo
comportamento.

1 - Imparate ad usare la tavoletta del cesso. Siete ragazze
robuste: se è su, tiratela giù. A noi serve su, a voi serve giù.
Noi non ci lamentiamo mai quando la lasciate giù.

1 - Domenica = sport. E' un evento naturale come la luna piena o
il cambiamento delle maree. Lasciatelo così.

1 - Fare la spesa NON si può considerare sport.

1 - Piangere è un ricatto.

1 - Se volete qualcosa, chiedetelo. Cerchiamo di essere chiari:
"Sottili" sottintesi non funzionano.
"Forti" sottintesi non funzionano.
"Ovvi" sottintesi non funzionano.
Semplicemente DITELO!

1 - "Sì" e "No" sono risposte perfettamente adeguate a praticamente
tutte le domande.

1 - Sottoponeteci un problema solo se vi serve aiuto per risolverlo.
Serviamo a questo. Per la solidarietà ci sono le vostre amiche.

1 - Un mal di testa che dura da 17 mesi è un problema. Fatevi
vedere da un medico.

1 - Qualunque cosa abbiamo detto 6 mesi fa non èutilizzabile in
una discussione. Più precisamente: il valore di qualunque
affermazione scade dopo 7 giorni.

1 - Se pensate di essere grasse, probabilmente lo siete.
Non chiedetecelo.

1 - Se qualcosa che abbiamo detto può essere interpretata
in due modi e uno dei due vi fa arrabbiare o vi rende tristi,
intendevamo l'altro.

1 - Potete chiederci di "fare qualcosa" o dirci "come
volete che sia fatta". Non tutte e due le cose
contemporaneamente. Se poi sapete il modo migliore per farla,
potete benissimo farvela da sole.

1 - Quando possibile, parlate durante la pubblicità.

1 - Cristoforo Colombo non aveva bisogno di qualcuno che
gli indicasse la rotta. Noi nemmeno.

1 - TUTTI gli uomini vedono in 16 colori, come le
impostazioni base di Windows. "Pesca", per esempio, è un frutto, non un
colore. Anche "melone" è un frutto. "Malva" non abbiamo la più
pallida idea di cosa sia.

1 - Se prude, grattatevi. Noi facciamo così.

1 - Se chiediamo cosa c'è che non va e voi rispondete
"niente", ci comporteremo esattamente come se non ci fosse
nulla che non va. Sappiamo perfettamente che state mentendo,
ma così ci risparmiamo un sacco di fastidi.

1 - Se ponete una domanda a cui non volete una risposta,
aspettatevi una risposta che non volevate sentire.

1 - Quando dobbiamo andare da qualche parte, tutto quello
che indossate è bellissimo. Davvero!

1 - Non domandateci mai a cosa stiamo pensando, a meno che
non siate pronte a sostenere un dialogo su:
- sesso,
- sport,
- automobili.

1 - I vestiti che avete sono più che sufficienti.

1 - Le scarpe, invece, sono troppe.

1 - Noi siamo perfettamente in forma: "tondo" è una forma.

Nella speranza che nessuna signorina si offenda. Vi amiamo anche per il vostro "sense of humor".